• Il corpo estraneo. Dentro le ideologie e i pregiudizi sull’adozione

    È uscito per le edizioni ETS “Il corpo estraneo. Dentro i pregiudizi e le ideologie sull’adozione” di Monya Ferritti, presidente dell’associazione GenitoriChe e presidente del Coordinamento Care. “L’autrice scrive a partire dal suo sguardo poli prospettico lasciando dialogare e intersecarsi a più livelli la sua esperienza personale con quella professionale e associativa. Si pone, fra l’altro, l’obiettivo ambizioso di liberare l’adozione da visioni riduttive e accomodanti, in modo da preservarne la complessità e chiedendo al lettore di disporsi a mettere, lui per primo, in discussione le proprie credenze e conoscenze sull’argomento” La prima recensione del volume a cura di Antonella Avanzini è stata pubblicata sul blog di Genitori Si Diventa.…

  • La solitudine delle madri

    A proposito di plusmaterno di Marisa Fiumanò *Laura Pigozzi (a cura di), Il plusmaterno, Poiesis (Alberobello 2018)   Nel giugno 2016, nel mio blog “L’inconscio è il sociale”, avevo recensito un libro centrato su una tesi forte, riassunta con un neologismo: plusmaterno. Questo concetto ne costituiva lo scheletro e il cuore, ciò che strutturava e animava le tesi sostenute. Il saggio si chiamava (si chiama) Mio figlio mi adora e la sua autrice, Laura Pigozzi, sosteneva che ci fosse un eccesso di godimento (il plusmaterno è in analogia col lacaniano plus-godimento, plus-de-jouir e col marxiano plusvalore) nelle relazioni odierne delle madri con i propri figli. L’invenzione di Laura Pigozzi – un neologismo è un’invenzione, in questo caso un’invenzione…

Facebook Pagelike Widget

Archivi