Newsletter di GenitoriChe - n.9/febbraio 2014
PDF Stampa
 
Fai clic qui per visualizzare online
 
 
 
 
 
 


 
 
 
logo-gche                   NewsLetter n. 9 febbraio 2014


NEWS!

 

logo rombo a4

Il 4 Febbraio 2014 è stata firmata e inviata a tutti gli uffici competenti la Circolare che permette la deroga dell'obbligo scolastico per le bambine e i bambini adottati internazionalmente e che dovranno iscriversi a scuola già a partire dall'anno scolastico 2014-2015.  

ll Coordinamento CARE esprime grandissima soddisfazione per questo primo risultato raggiunto e che consente di scegliere il momento dell'ingresso alla scuola dell'obbligo per tantissimi bambini che ogni anno sono adottati dalle famiglie italiane. Grazie a questa importantissima Circolare sarà possibile infatti per le famiglie adottive rinviare l’iscrizione alla prima classe primaria per i bambini recentemente adottati in modo da consolidare le competenze linguistiche e sociali dei bambini e dare spazio alla costruzione dei legami familiari. Un inserimento scolastico rispettoso dei tempi e delle esigenze dei bambini non potrà che avere un'incidenza positiva sul percorso scolastico e sociale dei bambini adottati.  LEGGI TUTTO

 

 


IN EVIDENZA

 

momentoatteso

Autore: Monya Ferritti

Editore: Giunti 2011

Cosa è l’adozione? Cosa significa essere adottati? Quando un bambino può essere adottato?

Sono queste generalmente le domande a cui gli adulti (genitori, insegnanti, ecc.) devono rispondere quando arriva in classe un nuovo compagno dal Brasile, oppure entra nella propria squadra di pallavolo un bambino nato in Russia, oppure quando nostra figlia gioca spesso ai giardini con una bambina con i tratti orientali che i suoi genitori non hanno.

Il racconto “Il momento tanto atteso” vuole aiutare i genitori e gli insegnanti a rispondere a queste domande attraverso la storia di Sara, la piccola protagonista del racconto, che sta aspettando di partire per il Burkina Faso per andare a prendere il fratello adottivo.  LEGGI TUTTO

 


ARTICOLI 

 
intelligenza
Invalsi: le intelligenze sono tante, ma la scuola ne premia solo alcune
Analisi di  Ken Robinson

Le potenzialità umane vanno molto al di là di quelle riconosciute dai sistemi educativi. Abbiamo bisogno di scuole e luoghi di lavoro che aiutino a riconoscere e sviluppare le potenzialità di ciascuno. Solo così avremo la possibilità di esprimere il nostro talento a beneficio di noi stessi e della società. Il punto di vista Ken Robinson.  LEGGI TUTTO

 
 
Schermata 2014-02-09 alle 01.11.05
Il difficile rapporto tra scuole e ricerca educativa
I docenti “avendo troppo da fare a insegnare, non hanno tempo per studiare”. Così si chiude uno degli articoli dedicati ai temi della scuola e dell’educazione che Tullio De Mauro ha scritto perInternazionale nell’annata 2011 (De Mauro, 2011, p. 85).  LEGGI TUTTO 
 
 
blackdadandteenagedaughter
Il padre ritrovato: ruolo della figura paterna nello sviluppo psico-affettivo delle preadolescenti e delle adolescenti
di Fatima Uccellini
Per troppo tempo, la figura paterna, dal punto di vista psicologico, ma anche da quello sociologico e culturale, è rimasta relegata sullo sfondo, secondaria rispetto al ruolo della madre, valutato da sempre come più centrale e determinante nello sviluppo psico-emotivo del bambino. Solo negli ultimi venti anni, i padri sono stati considerati dagli psicologi qualcosa di più che non l’"altrogenitore”.  LEGGI TUTTO
 
 
Schermata 2014-02-09 alle 01.12.33
Non è Elena a doversi adattare - Storia di ordinaria esclusione intorno ai BES
di Paola Conti
Il resoconto dell’inserimento di una bambina che presenta gravi difficoltà all’interno di una sezione di scuola dell’infanzia apre una riflessione sul tema dell’inclusione nella scuola italiana e sulle criticità e incongruenze della recente normativa sui BES.  LEGGI TUTTO
 
 
 
pennac
Ogni studente suona il suo strumento...
 

"Ogni studente suona il suo strumento, non c'è niente da fare. La cosa difficile è conoscere bene i nostri musicisti e trovare l'armonia. Una buona classe non è un reggimento che marcia al passo, è un'orchestra che prova la stessa sinfonia. E se hai ereditato il piccolo triangolo che sa fare solo tin tin o lo scacciapensieri che fa soltanto bloing bloing la cosa importante è che lo facciano al momento giusto, il meglio possibile; che diventino un ottimo triangolo, un impeccabile scacciapensieri e che siano fieri della qualità che il loro contributo conferisce all'insieme. Siccome il piacere dell'armonia fa progredire tutti, alla fine anche il piccolo triangolo conoscerà la musica, forse non in maniera brillante come il primo violino, ma conoscerà la stessa musica. Il problema è che vogliono farci credere che nel mondo contino solo i primi violini. E alcuni colleghi si credono dei Karajan che non sopportano di dirigere la banda del paese. Sognano tutti la Filarmonica di Berlino, è comprensibile."   LEGGI TUTTO

 

 

 

 

 

adolescenza2-e1334353543647Considerazioni cliniche sulla relazione tra genitori e figli nell’adolescenza

di Tommaso Fratini

Viene qui ripreso il filo del dibattito sulle relazioni familiari e la funzione genitoriale nell’adolescenza dei figli, tema già affrontato in un numero precedente di questa rivista nel bel contributo di Vanna Boffo (2007).  LEGGI TUTTO

 

Family1

Adolescenza e processo di Separazione-Individuazione

 

La famiglia costituisce da sempre oggetto di studio di numerose discipline che, attraverso sofisticati modelli concettuali, tentano di descrivere un universo di per sé vasto e complesso la cui interpretazione è resa, senza dubbio, più difficile dalla molteplicità delle sue strutture e funzioni.  LEGGI TUTTO

 

discussioneLA FUNZIONE GENITORIALE TRA STABILITÀ E CAMBIAMENTO

Di Gabriele Tavazza

I genitori sono i soggetti più esposti a quello che possiamo definire il lavoro del lutto in quanto inderogabilmente esposti a fare i conti con quei sentimenti di delusione che gli "oggetti" procurano. E' a questo scenario che allude la citazione: quello scarto inevitabile tra il bambino reale e il bambino immaginario, tra ciò che è noto e ciò che è estraneo da noi, quindi perturbante. Il genitore si trova a vivere una tensione costante tra l'investire sui propri figli e al tempo stesso vigilare che le proprie aspettative non siano eccessive e quindi anche fonte di delusione.  LEGGI TUTTO

 

 

crisi-di-rabbiaLa rabbia nell'infanzia: un'emozione scomoda

di Daniela Schimmenti

Con questo articolo vorrei affrontare brevemente un tema delicato e spesso sentito come problematico da molti genitori: la manifestazione della rabbia nel bambino. L’intento è quello di fornire alcuni spunti di riflessione che possano aiutare a dare una lettura diversa ad una emozione naturale che come tutte le emozioni umane ha un suo preciso significato e richiede di essere ascoltata e non repressa.  LEGGI TUTTO

 

 

Schermata 2014-02-11 alle 01.09.46Rosso come il cielo

Film del 2005 di Cristiano Bortone, narra la storia di Mirco, ragazzino di 10 anni, divenuto cieco in seguito a un indicente domestico. Era il 1971 e la legge prevedeva che i non vedenti frequentassero non le normali aule scolastiche ma gli istituti specializzati, in genere collegi in convitto. LEGGI TUTTO

 

 
 
______________________________________________________________________________________________________________________________________________
 
 
VIDEO
 
Schermata 2014-02-09 alle 00.55.26
Il film "Vado a scuola" (trailer) narra le storie di quattro bambini, provenienti da angoli del pianeta differenti, ma uniti dalla stessa sete di conoscenza. Dalle savane sterminate del Kenya, ai sentieri tortuosi delle montagne dell'Atlante in Marocco, dal caldo soffocante del sud dell'India, ai vertiginosi altopiani della Patagonia, i quattro protagonisti, Jackson, Zahira, Samuel e Carlito sanno che la loro sopravvivenza, dipenderà dalla conoscenza e dall'istruzione scolastica. LEGGI TUTTO
 
 
 
 
 

Schermata 2014-02-09 alle 01.02.07
COMMISSIONE CULTURA - Dispersione scolastica, audizione Rossi Doria
 
La VII Commissione della camera - Cultura, Scienza e Istruzione - ha svolto il 23 gennaio 2014 l'audizione del sottosegretario di Stato per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca, Marco Rossi Doria, in materia di dispersione scolastica. GUARDA IL VIDEO
 
 
 
 
Schermata 2014-02-09 alle 01.14.40

BES: Riflessioni sulla nota dell MIUR

GUARDA IL VIDEO

 
 
 
 
 
 
Schermata 2014-02-11 alle 00.42.25
Daniel Pennac presenta il suo libro a Roma il 21/02/2008
GUARDA IL VIDEO
 
 
 
 
 
 
Schermata 2014-02-11 alle 01.09.46
Rosso come il cielo, un film di Cristiano Bortone
GUARDA IL VIDEO 
 
 
 
 
 
 

 
Associazione GenitoriChe - Onlus   
Via Pierpaolo Pasolini 24 - 00065 Fiano Romano (Roma)
www.associazionegenitoriche.org
info@associazionegenitoriche.org
CF 974 3444 0158
 
 
 
 
 
Se non ti interessa ricevere questa newsletter
 
 
 
 
 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.