NL ottobre
PDF Stampa
Se non visualizzi correttamente questa mail, clicca qui.

 

logo-gche
NEWSLETTER N. 2 - ottobre 2011

 

Novità dall’Associazione GenitoriChe

 

 

IN PRIMO PIANO


Il Coordinamento CARE è attivo informalmente dal 2009 e si configura come una rete di associazioni familiari, adottive e/o affidatarie, attive sul territorio nazionale. Il Coordinamento avrà la propria assemblea fondativa il 15 ottobre prossimo, data in cui si costituirà l’associazione di II livello e si eleggeranno le relative cariche. E' il primo coordinamento di questo tipo che nasce in Italia.

 

Per saperne di più clicca qui

 

 

NEWS!


Il momento tanto atteso

momento_atteso

Segnaliamo l’uscita del libro “Il momento tanto atteso”, prodotto editoriale nato grazie all’esperienza di alcuni soci.

Il racconto si sviluppa attorno all’attesa di Sara, futura sorella adottiva e sono ripercorse i momenti salienti dell’attesa di un fratello da parte di una bambina che non è stata adottata. L’adozione è un percorso lungo  di cui non si hanno mai tempi certi e quando in questa attesa sono coinvolti non solo i futuri genitori ma anche i fratelli o le sorelle, l’attesa può diventare faticosa da gestire per il bambino e la sua famiglia. Attraverso il dipanarsi di episodi quotidiani della vita di una bambina come tante il racconto tocca tutti i punti salienti di una attesa adottiva diventando così un sussidio,  testuale e iconografico, utile ai futuri fratelli e sorelle adottivi e alle loro famiglie. Il testo può inoltre essere un valido strumento per spiegare l’adozione ai bambini che non sono direttamente coinvolti ma che hanno un compagno di classe, di squadra, un cugino, adottati.

 

 

Sul tema genitorialità:

 

Il bisogno dei sette capretti

Dopo aver letto e riletto la fiaba del Lupo ed i sette capretti (vedi i fratelli Grimm), con insofferenza quasi liberatoria, mi sono detta: ma i capretti come possono fare, per salvarsi dal lupo? Questa domanda, mi nasce dalla forte consapevolezza di un processo senza fine e senza utilità, vale a dire le raccomandazioni della mamma, non servono effettivamente a nulla. Ed il leggere e rileggere la storia, sembra proprio il tentativo (da parte dei bambini, ma non solo) di darsi un’altra opportunità, di vincere le fauci del lupo, ma inesorabilmente ogni volta disattendono l’aspettativa. Alla fine si salvano, ma non per loro merito, ma per l’intervento riparatore della madre.

Leggi tutto

 

 

Bambini fuori dalla famiglia d'origine

Cosa sappiamo davvero dei bambini e degli adolescenti allontanati dalla famiglia in Italia? Quanti sono e come sono distribuiti sul territorio nazionale? Quali sono le loro caratteristiche principali? Prevale l’affidamento familiare o viceversa l’accoglienza nei servizi residenziali? Complessivamente considerato è un fenomeno in crescita o in diminuzione?

Leggi tutto

 

 

GLI ARTICOLI

Questo mese ti segnaliamo

 

Sul tema adozione a scuola: Adozione a scuola

L'inserimento scolastico rappresenta per ogni bambino un momento delicato, a maggior ragione per un bambino adottivo. Soprattutto se neo arrivato può apparirgli come un nuovo semiabbandono. Se poi arriva da un paese lontano dovrà confrontarsi con suoi pari, diversi per il colore della pelle, per le abitudini, il linguaggio... 

Leggi tutto...


 

In classe: la storia personale di un bambino adottato

Chiedete a mamma e papà di aiutarvi a portare le vostre cose di quando eravate appena nati: la prima foto, le scarpette, il ciuccio…
Facciamo un piccolo quaderno con la vostra storia: qui disegnatevi nella pancia della mamma, qui tra le braccia della mamma, qui nella vostra culla.

Ecco come si nasce: la pancia della mamma cresce mese per mese... e poi nascete voi.

Questi sono alcuni dei progetti che sono stati presentati da insegnanti a bambini del secondo anno delle elementari (talvolta della scuola dell'infanzia), al fine di iniziare un percorso di comprensione dello scorrere del tempo, partendo dalla storia personale. 

Leggi tutto



 

DA LEGGERE

Ti suggeriamo...

 

 Scenari e sfide dell'adozione internazionale

scenari_ok

Uno squarcio lucido e realistico quello che ci offre sulle adozioni internazionali il CIAI, Centro aiuti all'infanzia, nel  libro "Scenari e sfide dell'adozione internazionale", capace di leggere criticamente il sistema delle adozioni  internazionali e non fare sconti di alcun tipo.

 

autore: CIAI – Centro Aiuti all’Infanzia, a cura di Marco Christolini e Marina Raymondi

editore: Franco Angeli 2009.

 

 

 

 

La pelle giusta

la pelle giustaI bambini, si sa, sono la bocca della verità. Lo sono perché in loro albergano l'innocenza, la spontaneità, la curiosità per il mondo e la spensieratezza.
Allora cos'è che fa dire a un bambino di quarta elementare: "Sicuramente nessun bambino vorrebbe avere dei genitori neri, molto cattivi. Ogni giorno che passa diventano sempre più cattivi."?

autore: Paola Tabet


editore: Einaudi

 

 

 






 

Ti ricordiamo di inserirci fra i tuoi siti Preferiti e di mandarci commenti e segnalazioni a questo indirizzo:

info@associazionegenitoriche.org


 

Associazione GenitoriChe

Via Pierpaolo Pasolini 24, 00065 Fiano Romano (Roma)

c.f. 974 3444 0158

Non vuoi più ricevere questa newsletter?

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.