• Figli di una madre depressa: quando il bambino deve nascondere il Vero Sé

    Una madre non buona è quella che non risponde adeguatamente agli stimoli del bambino, ma anzi rinvia segnali “emotivamente non accettabili” per lui. Non adeguati ai suoi bisogni e al suo stadio di sviluppo. È come se chiedesse al bambino di organizzare il suo mondo (della madre), piuttosto che aiutarlo nel costruirne un senso condiviso. Questo viene avvertito dal bambino nell’ottica che se lui sarà accondiscendente, nei confronti dei bisogni materni, lei potrà vivere inun mondo non-disorganizzato. Centrale in questo meccanismo è l’incapacità materna nel cogliere i bisogni fondamentali del bambino.